Storie da Haiti

pubblicato in: Nord America, Storie, Volontariato | 0

Haiti è una terra antica, con un passato complicato e un futuro incerto. E’ piena di contraddizioni e potenzialità. Di gente con niente in mano e una gran voglia di cambiamento.

Queste foto scattate nella Repubblica di Haiti raccontano storie personali, momenti e scene quotidiane che ho scelto di raccontare brevemente perchè un’immagine non ha bisogno di tante parole.

Istantanee di vita e storie da raccontare di un viaggio ad Haiti

Immagine Pinterest per queste 11 storie dalla Repubblica di Haiti: le baracche nella foresta

Tutte le fotografie di questa pagina sono di proprietà dell’autore e sono quindi protette da copyright.
* Alcune possono essere acquistate su Shutterstock e Dreamstime *


1- Insegnando la storia di Haiti

Due giovani haitiani recitano un bel passaggio sulla libertà

Studiano recitazione e proclamano Libertà!


2 – Baraccopoli a Port-au-Prince

Storie da Haiti: mentre la madre ci racconta della sua situazione, la bambina gioca con un nanetto di plastica portatogli in regalo

Siamo in 6 o 7 raccolti in 6 metri quadri, più o meno lo stesso numero di persone che dormono sotto questo tetto ogni sera. La figlia di Sephora gioca con due nanetti di Biancaneve che le abbiamo portato mentre gli adulti chiacchierano. Ma, appena la mamma le dà il permesso di allontanarsi, chiama l’amichetta che l’aspettava paziente e curiosa fuori dalla porta e le regala uno dei due pupazzetti. Così ne hanno uno a testa. La scena più bella del secolo.


3 – Intrattenimento pomeridiano

Giovani haitiani giocano con una lunga corda per saltae nel cortile della chiesa

Di cos’hanno bisogno gli adolescenti di oggi per divertirsi? Un buon cocktail in discoteca? Un weekend a sciare? Una nuova app sullo smartphone? Qui per oggi può bastare una corda per saltare.


4 – Aggiungi un posto a tavola

Tap-tap, i bus locali, strapieni fino ad esplodere

Sembra pieno. Ma c’è sempre spazio per una persona in più!


5 – La scorciatoia

Storie da Haiti: L'autista fa una piccola deviazione per andare a trovare la figlia che abita lontano

L’autista ci chiede se prima di tornare a casa possiamo velocemente passare a casa di sua figlia, perchè non viene da queste parti molto spesso. Sono solo un centinaio di kilometri da casa, ma tra sterrato, strapiombi senza protezioni e una generale mancanza di semafori, ci si impiega 4 ore a tratta, senza traffico. Eccerto che andiamo a visitare tua figlia! Fai con calma, noi ti aspettiamo qua fuori nella foresta giocando col tuo pick-up!


6 – Il mercato di quartiere

Giornata di mercato a Port-au-Prince, tra spazzatua e baracchini di frutta

A Port-Au-Prince la gestione della spazzatura è complessa. Quando piove la situazione peggiora. Se poi è giorno di mercato… ah no, niente. Se c’è il mercato bisogna ignorare la spazzatura e fare il mercato.


7 – La vita in campagna

Le storie di una famiglia allargata ci portano alle baracche nella campagna di Haiti, tra immondizia e una vecchia cisterna.

Verlantzia vive in una di queste case, a una decina di minuti di cammino nella foresta dalla strada principale che attraversa il villaggio. Qui l’elettricità non arriva, ma almeno c’è la cisterna che raccoglie l’acqua piovana. Quando non piove per lungo tempo, però, bisogna scendere al fiume, ad un’ora di cammino.


8 – Il capo del mondo

The Lady fa le coccole a Zeus, il pappagallo di casa

Hello, Zeus! Sei simpatico, quando non mordi!


9 – Trenino fai-da-te

Storie da Haiti: piedini di un bimbo nella strada polverosa con accanto il suo trenino fatto in casa con pezi di plastica reciclata

Ho scattato questa foto un po’ di sgamo perchè se si accorgono che li fotografi si mettono tutti in posa e poi finisce che passi le seguenti 4 ore tra scatti e visioni degli scatti, senza via di scampo. Mi piacerebbe sapere a chi appartengono questi piedini, perchè il volto, purtroppo, non me lo ricordo proprio.


10 – I trombettisti

Foto in bianco e nero di giovani musicisti in giacca e cravatta alle prese con le trombe

Classe di musica nella chiesa del quartiere. Ma vestiti da cerimonia, perché ci sono gli ospiti bianchi venuti ad ascoltare le nostre trombe!!


11 – Sissignore!

Guardia armata all'entrata del cancello di un Hotel fa segno di apettare

Dice di aspettare. Io aspetto. Togli pure il dito dal grilletto che io da qui non mi muovo finché non me lo dici tu!


Se queste storie da Haiti ti sono piaciute, leggi anche Storie dalle Filippine e Storie dalla Tanzania!

Tutte le immagini di questa pagina sono di proprietà dall’autore e sono quindi protette da copyright.
Alcune possono essere acquistate su
Shutterstock e Dreamstime.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.