El Hierro: paradiso delle immersioni alle Canarie

pubblicato in: Europa | 18

Punto più occidentale di tutta la Spagna e isola più giovane (poco più di un milione di anni) delle Canarie, El Hierro è stata fino al 2018 anche la più piccola dell’arcipelago, fino a quando La Graciosa è stata ufficialmente eletta ottava isola (indipendente).

El Hierro è decisamente meno frequentata dai turisti rispetto alle altre isole canarie, ma è ben conosciuta da chi ama le immersioni subacquee. Oltre allo scuba diving, El Hierro ha tanto altro da offrire: piccole spiaggette e alcove nascoste, bei sentieri per trekking in montagna, buon cibo e vino locale. Ma soprattutto la calma e i meravigliosi e sorprendenti paesaggi che col buon tempo possono includere anche l’altissimo vulcano Teide di Tenerife, La Palma e La Gomera.

Roque de la Bonanza è una formazione rocciosa sulla costa orientale di El Hierro
Roque de la Bonanza

Riserva della Biosfera ed energie rinnovabili

Nel 2000 L’UNESCO ha dichiarato Riserva della Biosfera l’intera isola di El Hierro e le sue acque. Il 60% del territorio è infatti protetto per mantenere le caratteristiche naturali e la diversità di flora e fauna. 

Negli anni successivi è nato un programma per farla diventare la prima isola al mondo energeticamente autosufficiente. E visto che parliamo di un’isola sperduta nell’oceano, si tratta di un’indipendenza basata su energia rinnovabile. Considerando che vi abitano poco più di 10.000 persone e che i parco idrico e quello eolico aperti nel 2014-2015 sono piuttosto vasti, è un progetto tutto sommato fattibile!

Immersioni a El Hierro

L’isola El Hierro è da anni famosa per chi ama le immersioni in mare. Nell’ultimo decennio è diventata la prediletta tra le sorelle Canarie grazie ad un nuovissimo ecosistema marino.

Pesci e alghe delle isole Canarie: fotografia scattata in mare durante le immersioni al largo di El Hierro
Pesci affamati al largo di La Restinga

Le eruzioni vulcaniche sottomarine

Tra Ottobre 2011 e Marzo 2012 si è registrata un’intensa attività vulcanica al largo della costa sud di El Hierro. Una serie di eruzioni a decine di metri sotto al livello del mare hanno dato vita a settimane di spettacolari ebollizioni e improvvisi “esplosioni” di lava.

Con grande sorpresa degli scienziati, non molti mesi dopo la fine dell’attività vulcanica, l’intera area coinvolta già pullulava di nuova vita. A partire da alghe e molluschi, per poi arrivare col tempo ad un ricchissima quantità di pesci di ogni genere.

Questa zona viene chiamata Riserva Marina La Restinga e prende il nome dall’omonimo paesino di pescatori, La Restinga, punto più a sud della Spagna.

La Restinga: il paradiso delle immersioni di El Hierro

In La Restinga si trovano tantissime scuole di scuba diving e associazioni che affittano attrezzatura per le immersioni. Io mi sono affidata a Buceo La Restinga, attratta dallo slogan “No diving No glory” e dal fatto che fosse l’unico centro con un sito in lingua spagnola senza errori di ortografia.

Immergersi nella Riserva vuol dire nuotare nel Mar de las Calmas che, come dice il nome, è protetto dai venti e quindi perennemente tranquillo. 

La scelta migliore è ovviamente allontanarsi dalla costa con un’imbarcazione. Ma i neofiti possono scegliere un battesimo dell’acqua direttamente nel porticciolo del paese. Nonostante le barche, con una profondità di 5-6 metri, già si incontrano mante, anguille, meduse e numerose altre specie di pesci. Al largo, con un po’ di fortuna, si possono avvistare anche squaletti e tartarughe marine.

Pesci e corde del porticciolo: fotografia scattata in mare durante le immersioni al largo di El Hierro
Le acque del porticciolo di La Restinga

Arrivare, muoversi e alloggiare a El Hierro

El Hierro ha un piccolo aeroporto sul mare. Atterrando si ha l’impressione che se il pilota non frena per tempo, in un attimo ci ritroviamo tutti a farci un bagno in spiaggia!
L’isola è servita da diversi voli giornalieri con le altre isole, alcuni voli per raggiungere il resto della Spagna e voli internazionali decisamente più sporadici.

In aeroporto ci sono un paio di agenzie per affittare autovetture. Guidare a El Hierro non è difficile e, date le dimensioni dell’isola, è praticamente impossibile perdersi. L’unico pericolo è di infilarsi in una di quelle strettissime strade che si arrampicano semi-verticali in montagna e trovarsi muso a muso con un’altro auto senza spazio per fare manovra.
L’isola è servita da autobus di linea, ma consiglio vivamente di girare in macchina. Questo sia perché gli autobus non raggiungono tutti i posti che potrebbero interessarvi, sia perchè gli orari del servizio sono piuttosto limitanti. 

Come nel resto delle isole Canarie, anche a El Hierro suggerisco di affittare una casa rural, ovvero una vecchia casa generalmente di pietra, ristrutturata e preparata per i turisti. Sono sparpagliate per tutta l’isola, spesso nell’entroterra, con magnifiche viste sul mare, colline, giardini di cactus o minuscoli paesini.
Essendo che El Hierro è davvero piccola, non c’è angolo dell’isola che sconsiglierei. Personalmente, comunque, a me è piaciuta molto la costa sud (El Pinar è un tranquillo paesino tra il verdissimo El Julan e La Restinga) e i paesini sperduti di San Antrés e Isora.

Morbida vallata nei pressi di San Andrés, El Hierro
Aloe e nebbia

Tutte le immagini di questa pagina sono di proprietà dall’autore e sono quindi protette da copyright.
Alcune possono essere acquistate su Shutterstock e Dreamstime.



18 Responses

  1. Avatar
    Annalisa Spinosa

    Dovevamo essere qui la scora Pasqua, ma ahimè i piani sono saltati e da allora non riusciamo a farne altri. sono posti incantevoli, che sogno da una vita di vedere di persona. Incrocio le dita sperando di poter essere li in autunno.

    • The Lady
      The Lady

      Dai, non demordere, prima o poi ce la faremo a tornare a viaggiare dove ci pare e piace!!!

  2. Avatar
    Moira e Raffaella

    Adoriamo fare snorkeling .. non credo sia la stessa cosa, ma vedendo le tue foto e leggendo l’articolo Hierro ci ispira davvero tanto! Chissà, magari quando si potrà viaggiare liberamente…

    • The Lady
      The Lady

      Io sono una principiante, non posso fare paragoni. Ma a me El Hierro subacqueo mi è piaciuto tantissimo!!!! 😀

  3. Avatar
    Nadia

    Il fatto che sia meno gettonata rispetto alle altre isole mi piace molto. Direi che è il posto ideale in cui rilassarsi lontano dalla solita quotidianità. Tra spiaggette, trekking e buon cibo locale credo che trascorrerei delle piacevoli giornate.

    • The Lady
      The Lady

      Sì, anche a me piacciono un sacco i posti meno turistici! Sono un po’ più “reali”, no? 😀

  4. Avatar
    paola

    Sono molto curiosa di vedere queste piccole sorelle minori delle Canarie: la Graciosa e El Hierro. Ho letto moltissime cose positive e mi piacerebbe andare a verificare di persona. Lascio la verifica subacquea ad altri, io mi limito allo snorkeling!

    • The Lady
      The Lady

      Beh la Graziosa è ancora più piccola! 😀 Infatti fino a un paio di anni fa non era nemmeno un comune indipendente! Carinissima anche lei, comunque. Perché le dimensioni non contano! 😉

  5. Avatar
    Elisa

    Non conoscevo questa isola delle Canarie, che dalla tua descrizione mi sembra davvero bella! Ho fatto immersione una sola volta ed è stato bellissimo, il tuo racconto mi ha fatto venire voglia di riprovarci!

    • The Lady
      The Lady

      Averci provato una volta mi ha fatto venire voglia di tornarci anche a me! 😀

  6. Avatar
    Arianna

    In effetti isola molto meno frequentata già solo per questo andrei molto volentieri, buono a sapersi anche per le immersioni, mio marito apprezzerà

    • The Lady
      The Lady

      Anche a me piacciono i posti un po’ fuori dai classici itinerari! 😀 Poi di questi tempi, meno gente c’è, eglio è!! ;P

  7. Avatar
    Elena

    E pensare che ho vissuto a Tenerife per quasi un anno e dovevamo fare il giro delle isole, compresa El Hierro. Il covid ha rovinato tutti i piani e ora di nuovo in Italia. Spero di tornare un giorno da quelle parti e visitare tutte le isole. Non so se riuscireri a fare immersione, ma mi piacerebbe provare.

    • The Lady
      The Lady

      Come te, avevo in programma di girarle tutte in meno di un anno! Il covid mi ha rallentato, ma ha anche allungato il mio periodo di residenza. Quindi ho ancora un po’ di tempo per scoprire le ultime due che mi mancano! 😉

  8. Avatar
    Eliana

    Non posso fare immersioni per problemi al cuore ma una bella gironata di snorkelling non ma la toglierebbe nessuno! Le Canarie sono splendide e grazie a numerosi articoli che ho letto ho scoperto zone davvero affascianti. Sono stata solo a Fuerteventura, mi piacerebbe visitare anche le altre isole!

    • The Lady
      The Lady

      Sono tutte diverse e affascinanti in modi differenti! Qui anche snorkeling va molto. Ci sono tantissimi pesci super colorati ovunque!! Dovresti provare! 😀

  9. Avatar
    Sara

    Conosco poco le Canarie e non sono mai stata a El Hierro, ma ne ho sentito parlare benissimo, e anche se piccolissima, deve essere proprio un paradiso naturale. Non ho mai fatto immersioni (ho un po’ di paura), ma adoro fare snorkeling, e anche se sono due attività diverse, mi sembra che ci sia un fondale meraviglioso anche per lo snorkeling! È decisamente l’isola delle Canarie che mi ispira di più…

    • The Lady
      The Lady

      Anche a me piace molto fare snorkeling! L’acqua a El Hierro è super trasparente, anche facendo snorkeling si vedono sicuramente tantissimi pesci!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.